contro analisi

I sogni d’apocalisse esprimono un disperato bisogno di giustizia. Ma neanche l’apocalisse sarà uguale per tutti e neppure la morte porta eguaglianza: solo il nostro impegno, la nostra azione politica.

Il desiderio di apocalisse, anche quello che appare sotto forma di angoscia, esprime un disperato bisogno di eguaglianza. Se la vita deve essere così iniqua, meglio la giustizia del nulla. È una conferma di quanto dimostrato da numerosi test delle scienze sociali: con l’eccezione di un numero non insignificante ma nettamente minoritario di stronzi, la gente tende a resistere a una spartizione palesemente asimmetrica di risorse e opportunità, anche quando ciò comporti una perdita per loro stessi. Nell’ultimatum game, per esempio: se per ottenere dieci occorre Maya apocalypsecedere all’implicito ricatto dell’altro giocatore e lasciargli novanta, molti preferiscono dire di no, ossia rinunciare al poco (ma pur sempre qualcosa) pur di togliersi la soddisfazione di impedire il sopruso. Così l’apocalisse: si perde…

View original post 1,305 more words

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s